Associazioni

asso albanesi

Le associazioni di immigrati sono divenute un punto di riferimento importantissimo sia per le comunità straniere in Italia che per Enti pubblici e attori della società civile che intendono avere un’interlocuzione forte con le comunità straniere presenti sul proprio territorio.

 

Le associazioni di immigrati sono anche un interlocutore sempre più centrale per i governi dei paesi di origine, interessati a promuovere un rapporto solido e duraturo con i propri cittadini all’estero.

 

Associazione Scanderbeg

Associazione che ha come scopo quello di promuovere i rapporti tra Italia e Albania, tra i due popoli, tra reciproche istituzioni, in nome dell’antico legame di amicizia e di rapporti tra l’eroe albanese Skanderbeg

 

Associazione Besa

L’Associazione Besa è costituita con lo scopo di tutelare i diritti dei studenti e i lavoratori albanesi a Roma. Vista la presenza massiccia di studenti albanesi specialmente dal 2000 é stata pensata una combinazione degli interessi di queste due categorie. Le attività svolte sono le varie manifestazioni per gli studenti per ottenere il permesso di soggiorno in tempo reale e le attività culturali, ad esempio la proiezione dei film in madre lingua con sottotitoli in italiano. Le attività non sono state limitate nel tutelare i diritti degli immigrati ma anche per lo scambio interculturale

 

 

Occhio Blu Anna Cenerini Bova

L’associazione culturale è stata costituita nel 2000 al fine di promuovere la diffusione in Italia della bimillenaria cultura albanese e di una corretta immagine del popolo Albanese. L’Associazione culturale italo – albanese Occhio Blu- Onlus è stata costituita nell’ottobre del 2000 da un gruppo di persone, in maggioranza italiane, che hanno visitato più volte l’Albania negli ultimi anni e hanno constatato quanto ingiustamente l’immagine di quel paese e della sua gente diffusa in Italia sia stata falsata da episodici eventi delittuosi, che pure esistono, fino a diventare del tutto negativa e ad identificare come criminale l’intera popolazione albanese.

Il nome di questa associazione deriva da una antica leggenda albanese che narra di un drago che faceva strage di giovani vittime, persuaso a rinsavire da un eroe: le lacrime di dolore del drago avrebbero dato vita ad un laghetto dal nome “Occhio Blu”, che effettivamente esiste nel sud dell’Albania.

 

 

Associazione Shqiperia Ime

L’associazione di promozione sociale promuove ed attiva in forma associativa tutte le attività ed iniziative di interesse comune ai cittadini albanesi residenti in Italia, senza distinzione di sesso, religione ed opinione politica

 Associazione Shqiperia dhe e Ardhmja-Albania e Futuro

Albania e Futuro è un’associazione di Amicizia Italo Albanese, che intende promuovere – attraverso dibattiti, iniziative, feste, incontri con personalità, artisti, studiosi, intellettuali, operatori economici dei nostri due Paesi – la cultura albanese in Albania e la conoscenza reciproca, nello spirito della convivenza e del rispetto reciproco, con lo sguardo rivolto ad un futuro multiculturale di democrazia e di pace. Fondata da un gruppo di italiani e di albanesi che vivono, lavorano e portano il loro contributo da lungo tempo, Albana e Futuro vuole essere un “ponte” tra due paesi e due culture da sempre legate da collaborazione e amicizia.

 

Rete F.A.R.E

Tra gli obiettivi della Rete F.A.R.E., che si richiamano ai principi e valori delle costituzioni italiana e albanese, alla carta europea dei diritti e valori dell’uomo e alle norme europee, statali e regionali sulla promozione sociale

 

 Associazione Giovani Albanesi Rinia-Onlus

L’associazione è nata nel 2011 e ha come scopo principale quello di sostenere l’inserimento dei cittadini albanesi, in particolare dei giovani, nella società italiana e soprattutto nella comunità trentina.

1) promuovere la solidarietà sociale e internazionale

2) fornire aiuto e supporto alle popolazioni del mondo che versano in condizioni di estrema povertà , fame e sofferenza collettiva in particolare nell’area dei Balcani e in Albania

3) sensibilizzare e coinvolgere la popolazione locale in relazione alle situazioni di povertà e sofferenza a cui attualmente gran parte della popolazione albanese è soggetta sia in Albania sia in Italia

4) contribuire al miglioramento delle condizioni igienico sanitarie della popolazione e delle persone disabili in particolare

5) contribuire al miglioramento delle condizioni scolastiche, culturali e sociali dei ragazzi albanesi

6) diffondere la conoscenza della cultura, degli usi e costumi e delle tradizioni del popolo albanese

7) promuovere il dialogo fra la popolazione italiana e quella albanese

8) tutelare e preservare la cultura albanese fra i cittadini residenti in Italia, trasmettendo alla seconda generazione la lingua madre

 

Associazione Albanese-Aquila

L’associazione è costituita nel 2005. Conta 100 soci e ha come finalità la promozione della conoscenza e della diffusione della cultura albanese, consentendo un’adeguata integrazione sociale e lavorativa ai cittadini albanesi.

1) favorire la conoscenza e la diffusione della cultura albanese

2) promuovere una adeguata integrazione sociale e lavorativa dei cittadini albanesi all’interno del territorio provinciale

 

Associazione Arcobaleno

L’Associazione è nata nel 2009 dalla collaborazione tra cittadini moldavi e italiani e svolge attività nei settori dell’interscambio culturale, dell’aggregazione sociale e della solidarietà.

1) promuovere iniziative di solidarietà e cooperazione sociale, economica e culturale tra Italia e Moldova, al fine di favorire un positivo e attivo inserimento dei cittadini moldavi in Italia, e di sostenere percorsi e progetti di sviluppo e collaborazione degli italiani in Moldova

2) promuovere presso le scuole la cultura dell’accoglienza, tolleranza, solidarietà, cooperazione, condivisione e rispetto dei diritti e comportamenti morali

3) favorire la completa integrazione delle famiglie miste italo-moldave nella società italiana e in quella moldava

4) favorire forme di turismo sociale e responsabile al fine di creare occasioni di arricchimento culturale, promozione e valorizzazione delle risorse del territorio, nonché di sviluppo di legami sociali, anche tra persone con limitata disponibilità economica

 

Associazione Dora e Pajtimit

Dora e Pajtimit è una associazione non profit italo-albanese, la sua missione è intervenire nei territori che presentano gravi problematiche sociali attraverso pratiche e strumenti che attingono al teatro sociale condividendo attitudini, conoscenze e competenze fondamentali per ridare fiducia, consapevolezza e desiderio di migliorare alle comunità ivi presenti.

 

Associazione Ura e Bashkimit

Associazione nata per favorire l’integrazione tra albanesi immigrati e salvaguardare le tradizioni albanesi

 

Associazione 60 miglia

L’Associazione di Promozione Sociale 60 Miglia promuove progetti di autosviluppo, campi di volontariato e altre attività in Albania, per la precisione nell’area di Vraka, un gruppo di villaggi nel nord del paese, a pochi chilometri dalla città di Scutari.

L’associazione, grazie ai suoi membri italiani ed albanesi, ha avviato un ambulatorio di primo soccorso nel villaggio di Boriç, che offre anche visite fisioterapiche vista la necessità di questo tipo di cure in un ambiente prevalentemente contadino. Promuove inoltre una borsa di studio che permette ai giovani di Vraka con maggiori difficoltà economiche di frequentare le scuole superiori a Scutari. La borse vengono finanziate tramite il sistema dell’adozione a distanza. Ogni anno organizza campi estivi di volontariato e campi scout in collaborazione con l’AGESCI. 60 Miglia promuove la cultura albanese in Italia con eventi dedicati, aperitivi e conferenze con ospiti albanesi.

 

Associazione Albanesi all’estero

 

L’associazione è impegnata nella diffusione, promozione e diffusione delle tradizioni albanesi in Piemonte.Organizza gite ed eventi in occasione delle festività nazionali tradizionali, aperte al quartiere e alla cittadinanza. Suo obiettivo è favorire l’unione della comunità albanese e parallelamente la collaborazione interreligiosa e interculturale con le realtà circostanti. Grazie alla sua esperienza di lunga data come associazione attiva nell’aiuto all’inserimento dei nuovi arrivati albanesi, svolge anche un servizio di orientamento.

 

Associazione “Teuta”

L’associazione è nata nel 2008 con lo scopo principale di istituire e gestire un centro di aggregazione e di ascolto in favore delle donne immigrate dall’Albania e da altri paesi.

1) favorire l’inserimento delle donne albanesi all’interno della società trentina

2) promuovere e far conoscere la cultura albanese

3) promuovere ogni forma di interazione e di confronto tra le diverse culture

4) migliorare l’integrazione economico – sociale e lavorativa delle donne albanesi e di altri paesi

5) offrire supporto psicologico alle donne immigrate

 

 

Associazione Vatra Shqipetare

L’associazione è nata nel 2010 con lo scopo di promuovere l’integrazione dei cittadini albanesi e la convivenza pacifica con la comunità italiana e valorizzare e diffondere i valori e l’identità culturale del popolo albanese.

1) promuovere l’integrazione e la convivenza pacifica con la comunità italiana

2) valorizzare e diffondere i valori e l’identità culturale del popolo albanese

3) promuovere e diffondere la tradizione e la cultura albanese

 

Lega Nazionale delle Associazioni Albanesi e Arbereshe in Italia

Associazione Voxha Arbereshe

L’Associazione Artistico-Culturale con il Gruppo Folk è nata per offrire un prezioso contributo alla Cultura Arbëreshe ed alla sopravvivenza delle sue tradizioni in un mondo ormai cambiato. L’etnia vive sempre negli arbëresh, e non a caso San Costantino Albanese, centro culturale di tutta la diaspora in Basilicata.

“VOXHA ARBËRESHE”costituisce, tra canti e danze, un patrimonio inesauribile di testimonianza e di legame perpetuo con la madre patria e, nel caso nostro, il folklore è un’autentica espressione di popolo e deve essere inteso come arte, in quando è creazione nata da un’esigenza vitale ed inalienabile ed esprime i valori più veri insiti nell’uomo.

“VOXHA ARBËRESHE”è una tradizione del passato, ma anche voce del presente di un popolo; ed il canto, la danza, i costumi, diventano il veicolo più idoneo per comprendere un determinato popolo come il nostro.

Il Gruppo Folk “VOXHA ARBËRESHE” costituisce, oggi, l’unico rappresentante ufficiale del folklore arbëresh in San Costantino Albanese, nonché nell’area del Parco Nazionale del Pollino nel versante lucano.

Il   Gruppo   Folk   “VOXHA ARBËRESHE” si è legalmente costituito e riconosciuto ed è affiliato alla F.A.F.It. di Roma.

San Costantino Albanese è una comunità albanofona fondata da profughi coronei provenienti dalla città di Korone, nella Morea allora facente parte dell’Arberia, ora Grecia, durante la quarta emigrazione avvenuta nel 1534 e guidata da Lazzaro Mattes, dopo la morte dell’eroe Giorgio Kastriota Skanderbeg, per non sottostare alla dominazione dei turchi che imponevano i loro usi, costumi, tradizioni e la propria religione nonché il proprio rito.

Durante le esibizioni le ragazze indossano i tipici costumi arbëresh, tutti originali e rigorosamente specchianti la tradizione, realizzati con stoffe pregiate ed arricchiti da ricami con filo d’oro e filigrana d’argento.

Negli   spettacoli   il   Gruppo Folk “VOXHA ARBËRESHE” propone un repertorio di canti prettamente folklorici, che venivano cantati in varie occasioni ma il tema più ampio e sviluppato è sempre quello dell’amore.

Il Gruppo Folk è composto da cinque coppie, e per accompagnare i canti e le danze usufruisce di un’orchestra che utilizza strumenti quali la fisarmonica, la chitarra, il tamburello, la zampogna, la ciaramella ed in particolare la surdullina.Il Gruppo Folk “VOXHA ARBËRESHE” vanta nel suo repertorio la rievocazione di “Le Nozze di Skanderbeg” 20/21agosto’99; la rapsodia arbëreshe “Kostandini e Jurendina”18agosto’00; la raccolta di favole albanesi “Prallaz Arbëreshe”16 agosto’01 di cui le Poste Italiane Reparto Filatelia hanno coronato con ben due annulli speciali.

 

Coordinamento Albanesi in Italia

L’associazione svolge attività riguardanti maggiormente tematiche d’inserimento degli albanesi (alloggio, lavoro, scuola, sanità, questioni legali, ecc) nel tessuto cittadino.

 

Associazione Arberia

Associazione Amicizia Onlus

L’Associazione di volontariato italo – albanese “Amicizia” si costituisce legalmente nel 2001, ma la sua esistenza risale a più di un anno prima.

A Rimini la comunità albanese è la più grande fra le varie comunità straniere (Albanesi regolari più di 5000). C’è da dire anche che a Rimini, come in tutta l’Italia, ci sono molti albanesi, ma con cittadinanza Macedone e altri albanesi del Kossovo. L’Associazione “Amicizia” unisce tutti gli albanesi ed è loro di appoggio in vari ambiti.

Era forte il bisogno di costituire un’Associazione attiva che intervenga sulle questioni legate all’integrazione delle etnie dei vari cittadini immigrati, con una naturale attenzione, vista la composizione e la derivazione del gruppo, all’integrazione dei cittadini albanesi.

L’Associazione sceglie di denominarsi “Amicizia” perché ci interessa l’amicizia fra i popoli, in particolare quelli “italo – albanese”, per poter eliminare la ghettizzazione delle persone che provengono da altri stati e da altre culture e tradizioni per poterne facilitare l’integrazione. Per arrivare alla costituzione, ci è stato un lungo lavoro e studio (alcuni soci che hanno dato vita all’Associazione hanno partecipato ad un corso per Mediatore Interculturale). Già prima della costituzione, il gruppo di persone che costituisce l’Associazione aiutava gli immigrati nell’informarli sulle leggi, informando sui canali esistenti per cercare lavoro e casa.